< Torna alle News

SODIO BENZOATO

22/02/2015
SODIO BENZOATO

Tanti hanno dubbi sull'utilizzo del sodio benzoato nei prodotti Forever Living. Il sodio benzoato è il conservante più efficace, più sicuro e più tranquillo che esista. Dire che il sodio benzoato è pericoloso, è troppo generico. Bisogna vedere in che quantità, dipende come lo si utilizza.

L'acido benzoico e i benzoati sono presenti anche nella frutta, come i mirtilli (in particolare quelli rossi), oltre che nei chiodi di garofano, nei funghi, nella cannella, ecc... Se esso viene utilizzato nella quantità inferiore ai 5 milligrammi ogni kg di peso corporeo, non ha alcun effetto collaterale.

Il benzene poi si sviluppa solo se il prodotto viene a contatto con la luce solare. Nei prodotti Forever Living questo non avviene in quanto i contenitori sono tecnicamente costruiti per proteggere il loro contenuto (alcuni addirittura coperti da brevetti!!).

Esistono in commercio anche moltissime bibite con un alto contenuto di sodio benzoato. Molti quindi non sanno che già nella loro dieta scorretta assumono quantità pericolose di questo ingrediente. Sarebbe bene quindi cambiare stile di vita evitando appunto i cibi e le bevande che davvero possono far male al nostro organismo.

Come fare per essere certi che la quantità di sodio benzoato sia giusta? Prima di tutto dobbiamo analizzare la sigla che lo accompagna, E211. Questa sigla assicura che l'ingrediente è stato approvato come sicuro essendo inserito nell'elenco ufficiale comunitario (il 211 è il numero di inserimento nella lista). Per i più scettici, basta andare online a controllare il regolamento della comunità europea 1129 del 2011. Tutti gli ingredienti sono stati studiati scientificamente dal comitato per la sicurezza dei consumatori europei.

Tutto ciò che si dice di falso sul web è una pubblicità nascosta a discapito di molte aziende! Diffidate da ciò che si dice online, soprattutto se la fonte non è attendibile!!!